martedì 9 settembre 2014

Da venerdì 12 a domenica 14 settembre, l’11^ edizione de ”La pis un pò m’a tot - La Piadina anima e tradizione”

“LA FESTA DELLA PIADINA” EDIZIONE 2014: BELLARIA IGEA MARINA CELEBRA IL ‘PANE DI ROMAGNA’

- Tra le novità, spicca la partecipazione dei ristoranti cittadini che daranno vita a “Chef, piadina e fantasia” presso la piazzetta davanti alla Biblioteca; piadina grande protagonista, ma in programma anche musica, intrattenimento e laboratori legati alla tradizione della nostra terra: e sabato 13 settembre, la gradita sorpresa, con Mara Maionchi annunciata a Bellaria Igea Marina.

E’ in programma nel fine settimana, da venerdì 12 a domenica 14 settembre, l’edizione 2014 de ”La pis un pò m’a tot - La Piadina anima e tradizione”, il tradizionale appuntamento enogastronomico dedicato al "pane di Romagna", la Piadina.

L’appuntamento, conosciuto anche come la “Festa della Piadina”, si svolgerà lungo tutto il centro di Bellaria. La piadina sarà protagonista assoluta, e non mancheranno abbinamenti insoliti e altre prelibatezze del panorama enogastronomico romagnolo, ma anche musica, intrattenimento e laboratori strettamente legati alla tradizione della nostra terra: in programma anche una gradita sorpresa, con Mara Maionchi presente a Bellaria Igea Marina nella giornata di sabato 13 settembre, per partecipare alla fiera e chiudere in bellezza la rassegna estiva Milleluci, di cui è stata madrina.
  
Tante le novità di questa 11^ edizione, organizzata da Associazione Bell’Atavola in collaborazione con Amministrazione Comunale – Assessorato Attività Economiche e Fondazione Verdeblu. Tra tutte, spicca la partecipazione dei ristoranti cittadini che daranno vita a “Chef, piadina e fantasia”, con la piazzetta davanti alla Biblioteca Comunale che durante le sera della Fiera accoglierà, organizzati in più postazioni, gli chef dei locali Christian & Pippo, Da Gianola, Da Primo, Il Borgo, La Baracca, Sebastian, Sirocco e Taverna da Bruno, con quest’ultimo che preparerà anche specialità “gluten free”.
I piatti preparati dagli chef, saranno accompagnati dalle degustazioni di vini e birra a cura della Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli di Rimini, presente con le cantine Palazzo Astolfi, Casa Zanni, Collina dei Poeti, Villa Venti e con il Birrificio Belga.
I vini della Strada dei Vini e dei Sapori accompagneranno anche le specialità, di terra e soprattutto di mare, presenti presso le tante Osterie distribuite lungo il centro cittadino – la “Via del buon sapore”, tutte e tre le sere del weekend a partire dalle 19.00 - : Osteria di via Perugia, Osteria della Borgata, Osteria dei Diportisti, Osteria del Mediterraneo, Osteria della Torre, cui si aggiungerà, sabato 13 settembre, l’originale Osteria “Fratelli coltelli” allestita sul nuovo ponte pedonale di via Uso, a cura dell’Associazione Isola dei Platani.

A queste postazioni si aggiungono anche i piatti creativi a base di piadina disponibili per l’occasione presso i ristoranti Il sesto senso, L’osteria, La tramontana, Sporting, Texas e Tirabusciò, mentre lungo il viale dei Platani ed in piazza Matteotti non mancheranno un “Mercato contadino” e uno spazio dedicato al “Kilometrozero”, quest’ultimo in collaborazione con SGR Servizi, partner de ”La pis un pò m’a tot - La Piadina anima e tradizione” edizione 2014.

Inoltre, in via Torre, sabato e domenica nel tardo pomeriggio, ci saranno dimostrazioni dedicate ai “Vecchi mestieri”, e venerdì 12 settembre a partire dalle 17.00, sempre in via Torre, l’Associazione Officina delle Idee sarà protagonista di un Laboratorio di piadina per bambini, un appuntamento che sarà ripetuto sabato e domenica grazie alla collaborazione di Milano Resort con lo chef Giacomo Soleti. A tutto questo si aggiungono, tutte e tre le sere della manifestazione, “Note di notte”, con musica dal vivo a partire dalle ore 21.00 presso piazzale Perugia, e, venerdì sera, la musica tradizionale itinerante degli Scariolanti.

Infine, in occasione della ‘Festa della Piadina’, è in programma sabato 13 settembre, alle ore 16.00 con partenza dal Mercato Ittico, una “Passeggiata a sei zampe”: un percorso ad hoc dedicato a coloro che intendono visitarla in compagnia degli amici a quattro zampe. Alla passeggiata si unisce la “Mostra di bellezza dei meticci” di domenica 14 settembre, alle ore 10.30 presso il Parco del Comune: entrambe le iniziative sono a cura di Confcommercio.


Fonte: Dott. Raffaele Rizzuti - Ufficio Stampa e Comunicazione - Comune di Bellaria Igea Marina

Scuola. Comune, inaugurato il nuovo nido nel quartiere Adriano

La nuova struttura ospiterà anche cinque sezioni di Scuola dell’Infanzia 

Milano, 8 settembre 2014 – Inaugurata questa mattina la nuovissima struttura di via De Curtis, nel quartiere Adriano, a nord della città che ospita oltre a un nido anche una scuola dell’infanzia. Il vicesindaco Ada Lucia De Cesaris e l’assessore all’Educazione e Istruzione, Francesco Cappelli, hanno accolto i nuovi piccoli ospiti e i loro genitori proprio al momento all’apertura delle porte. 

Fino a 72 i posti disponibili nel nido e cinque le sezioni di materna di questa nuova struttura costruita con l'integrazione di tecnologie e materiali bio compatibili. Tutti gli spazi e gli arredi sono pensati per la sicurezza dei bambini: spigoli arrotondati anti urto, giochi in legno, arredi colorati, bagni attrezzati con fasciatoi, lavanderie e stanze per la nanna.  Intorno alla scuola un ampio giardino esterno con prato, scivoli e altri giochi e pavimento anti caduta. 

Fonte: Anna Zuani - Segreteria Ufficio Stampa - Comune di Milano

ASD Vivace Grottaferrata Calcio - Apertura della Scuola Calcio 2014/2015

Start ufficiale della stagione sportiva per i più piccoli alla presenza di Roberto Muzzi, allenatore dei Giovanissimi Nazionali della Roma.

Parte col botto la scuola calcio della rinnovata Vivace Grottaferrata. Il primo degli Open Day è andato in scena quest’oggi presso il Campo Sportivo “Comunale” in via degli Ulivi, per quello che è stato un pomeriggio di festa e divertimento, il primo di tanti altri che la società biancorossa del Direttore Generale Giampaolo Petrosino vuole regalare ai tanti bambini e ragazzi che amano questo sport.
Con la direzione tecnica di Andrea Borsa, allenatore della prima squadra maschile che affronterà la Prima Categoria, lo staff di istruttori al completo del settore della Scuola Calcio ha oggi per la prima volta esordito con i propri allievi e si è così presentato alle famiglie. L’esperienza sarà ripetuta per tutti i pomeriggi di questa settimana, con tutte le categorie in campo, dai Piccoli Amici 2009 fino agli Esordienti classe 2002.
Gradito ospite della giornata presso l’impianto di gioco all’ombra dell’Abbazia di S. Nilo Roberto Muzzi, ex calciatore di serie A di Roma, Lazio ed altre blasonate formazioni, e che oggi è un apprezzato allenatore del Settore Giovanile dell’AS Roma alla guida dei Giovanissimi Nazionali. La presentazione dei vari gruppi con i rispettivi mister, il saluto alle famiglie da parte di Muzzi e del D.T. Andrea Borsa, hanno preceduto le prime esercitazioni e i giochi con la palla dei divertiti allievi, che prima di iniziare a “scorrazzare” si son disposti a sul centro del campo ed intonando l’inno nazionale diffuso dagli altoparlanti. Gli allenamenti sono stati allietati per tutto il tempo dal sottofondo musicale, ed alla fine corsa di tutti i bambini sotto le tribune per ricevere l’applauso dei genitori, nonni ed accompagnatori.
“Mi sento emozionato nell’essere tornato a lavorare in questa bella cittadina. Siamo felici di iniziare quella che, riteniamo, sarà una grande stagione per la nostra società e soprattutto per i vostri figli – ha affermato Andrea Borsa alle famiglie assiepate sulle tribune del “Comunale” – Noi puntiamo sul loro benessere, sulla loro crescita non solo tecnica ma in particolare quella comportamentale ed educativa. Vi ringraziamo per la fiducia che ci avete accordato, da me e da tutti gli istruttori garantiamo il massimo impegno e dedizione per vivere insieme una bellissima annata.”
Questo l’organigramma tecnico della Scuola Calcio 2014/2015 della Vivace Grottaferrata:
Direttore Tecnico: Andrea Borsa
Coordinatore Tecnico: Mario Petrosino
Istruttori:
Esordienti 2002: Daniele Bertinelli – Marco Bonomi
Esordienti 2003: Matteo Brancaccia – Stefano Pippo
Pulcini 2004: Mario Petrosino – Giacomo Perno
Pulcini 2005: Alessandro De Angelis – Simone Fabio
Pulcini 2006: Andrea Borsa – Gianluca Mammola
Piccoli Amici 2007-08-09: Pierluigi Lucatelli – Giammarco Raparelli

Nel frattempo l’attività del settore agonistico è iniziata da qualche settimana. Dopo il ritiro di Castel di Sangro, continua la preparazione degli Allievi Regionali Elite di mister Bertinelli in vista dell’esordio nel girone B del torneo che inizia il prossimo 21 settembre. Iniziati i lavori della prima squadra maschile agli ordini di Andrea Borsa e del vice Mariano Raparelli, così come quelli della Juniores Regionale di Alberto Piancatelli, degli Allievi Regionali Fascia B del mister Stefano Ursini e dei due gruppi dei Giovanissimi Regionali classe 2000 e 2001, rispettivamente diretti da Alessandro Siri e Andrea Botti.
Proprio nella serata di Lunedì 8 Settembre al via anche la stagione della squadra femminile, che da questa settimana si preparerà presso il campo “Comunale” per il campionato regionale che parte dopo la metà di ottobre.

Fonte: Federico Ghera - Resp. Comunicazione ASD Vivace Grottaferrata Calcio - vivacegrottaferrata.it

Federleague (rugby a XIII), a Grottaferrata arriva l’Angels Usag

Tanto tuonò che piovve. Era da più di qualche mese che i rumors sulla nascita di una nuova società di rugby a Grottaferrata si inseguivano. Ed ora l'Angels Usag (Unione Sportiva Arlecchini Gladiators) - questo il nome del neonato sodalizio Tuscolano, sulle orme del progetto che già prese forma per una società analoga in quel di Tor Bella Monaca - è una realtà. Un progetto finalizzato ad avere una squadra seniores di rugby a 13, ma che nel contesto che va dagli under 6 agli under 12, vedrà i giovanissimi impegnati con entrambi i codici del rugby (XIII e XV), dal momento che nell'arco della lunga attività junior, mischia e touche non rientrano nel gioco nemmeno nel XV. I due principali campi in sintetico di Grottaferrata saranno le due sedi di gioco e di allenamento delle varie squadre e, di fatto, stante anche il blasone dei Gladiators (società romana di rugby a 13, con sede a Grottaferrata, cinque volte campione d'Italia), le strutture potranno diventare anche il riferimento per un centro federale di alta specializzazione per la Federazione di rugby a 13 (Firfl). La nuova società si vuole rivolgere a tutti quei bambini, dai 6 ai 12 anni (ma anche più piccoli) del territorio di Grottaferrata e dintorni, che vogliono sperimentare uno sport antico e ricco e tradizioni, come il rugby, ma con delle metodologie attualissime di insegnamento sul campo...e nella vita. Nel percorso di crescita di questi ragazzi, infatti, saranno impegnati anche alcuni esponenti della locale Chiesa, proprio per voler rafforzare quei valori morali e di gruppo che da sempre questo sport insegna ed infonde. Con l'Amministrazione comunale, ben contenta di abbracciare questo nuovo progetto dei Gladiators, si è pensato di voler estendere questo disegno alla sfera sociale: è qui che entrano in gioco le parrocchie del territorio ed i laici che collaborano con le stesse, ai quali sarà demandato l'insegnamento (anche sul campo) di valori umani e morali che oggi lo sport predica purtroppo sempre meno. Nei propositi della dirigenza non c'è la frenesia di sfornare super atleti o che i bambini vincano necessariamente tutte le partite. E’ fondamentale piuttosto che questi si divertano sempre, osservando una certa disciplina comportamentale. Già pronto lo staff tecnico, anche se dalla società snocciolano solo alcuni nomi come quello del direttore generale Vincenzo Di Fonzo (che copre la medesima carica nell'Appia rugby ed è stato vice dg anche a Frascati) o quello della coordinatrice dei vari allenatori Valeria Monacelli, abilitata anche dalla federazione neozelandese e, in quanto donna, più vicina agli aspetti sensibili dei bambini. “Umani”, e soprattutto in linea coi tempi odierni, anche i costi per iscriversi e praticare rugby a Grottaferrata: si va dai 75 euro l'anno per il baby rugby ai 150 euro per i bambini dai 6 ai 12. Per tutte le info ci si può rivolgere al numero 339.3494772 o alla mail usagrugbyangel@gmail.com.‏ 

Fonte: Area comunicazione Federazione Italiana Rugby Football League - federleague.it 

lunedì 16 giugno 2014

Basket Frascati, la prima squadra femminile è pronta a fare la serie B

Non c’è ancora l’ufficialità che la vittoria del campionato di serie C (sfiorata davvero di un soffio) avrebbe concesso subito. Ma da tempo si parla insistentemente di un salto di categoria per la prima squadra femminile del Basket Frascati che anche lo stesso presidente tuscolano Fernando Monetti non nega. «Penso proprio che giocheremo nel campionato di serie B nella prossima stagione – dice il massimo dirigente -, ci stiamo già attrezzando per questo. Il vecchio roster sarà in gran parte confermato e verrà rinforzato e ringiovanito da qualche nuovo innesto. La guida tecnica rimarrà composta da coach Valerio Libutti e da Roberto Santirocco che hanno fatto un ottimo lavoro nella stagione appena conclusa». Soddisfatto della possibilità di poter proseguire sulla panchina del Frascati in rosa lo stesso Libutti. «Avevamo iniziato lo scorso anno, sia il sottoscritto che il Basket Frascati, con questa nuova esperienza nella pallacanestro femminile. Le cose sono andate molto bene e ora abbiamo la possibilità molto concreta di proseguire questo nostro percorso giocando la serie B. Siamo già alla ricerca di elementi che possano aiutare il vecchio gruppo a crescere ancora, in particolare stiamo studiando alcune giovani atlete da inserire nella rosa. Se faremo la serie B – termina il concetto Libutti -, ci approcceremo alla nuova categoria con molta umiltà, cercando di salvarci al più presto anche se al momento sono ancora poco chiare sia la formula del girone che il numero delle squadre e la loro identità geografica». La stagione 2013/14 della prima squadra femminile del Basket Frascati si chiuderà ufficialmente dopo l’affascinante torneo “Città di Frascati – primo trofeo Bucciarelli” che si terrà il 28 e 29 giugno a Villa Torlonia e che coinvolgerà anche la C2 maschile, una squadra “Old” del Basket Frascati e una selezione giovanile.
Tempo di conferme, infine, anche per la serie C2 maschile che riparte dalla coppia di tecnici che così bene ha fatto nell’ultima stagione e mezzo, vale a dire quella composta da Cristiano Mocci con lo stesso Libutti. 

Fonte: Area comunicazione Basket Frascati - basketfrascati.com

ASSISTENZA SESSUALE: IN ITALIA E' POSSIBILE?


Conferenza e dibattito sull'assistenza sessuale per le persone con disabilità
Giovedì 26 giugno 2014 ore 18
Sala Imbeni di Palazzo d'Accursio, Piazza Maggiore, Bologna

Un gruppo di esperti racconterà chi è un assistente sessuale e come opera, quali sono i vantaggi di un percorso di assistenza sessuale per una persona con disabilità, quali sono le possibilità di introdurre questa figura anche in Italia, come lavorano gli assistenti sessuali all'estero.
Relatori:
- Giulia Garofalo Geymonat, ricercatrice in un progetto di studio europeo sull'assistenza sessuale - Università di Lund (Svezia)
- Judith Aregger, assistente sessuale e formatrice in corsi sull'assistenza sessuale (Svizzera)
- Maximiliano Ulivieri, fondatore del "Comitato per la promozione dell'assistenza sessuale in Italia" e project manager nel campo della disabilità
- Massimo Renzi, educatore professionale presso il “Montecatone Rehabilitation Institute”

Facilitazione grafica a cura di 'Housatonic design Network'
Moderatrice: Priscilla Berardi, medico psicoterapeuta e sessuologa

Con il patrocinio del Comune e della Provincia di Bologna.
L'evento fa parte delle manifestazioni organizzate in occasione del Pride Bologna 2014.

L'evento è gratuito e aperto al pubblico. 
N.B.: Sala Imbeni è accessibile per persone con ridotta mobilità. Per accedere all'ascensore entrare nel cortile di Palazzo D'Accursio, attraversarlo e sulla sinistra c'è l'ascensore che porta al piano di Sala Imbeni.

Fonte: Priscilla Berardi, medico psicoterapeuta e sessuologa

Volley Club Frascati, dal 29 giugno il “Volley Camp” giovanile a Pieve Torina

L’organizzazione è ormai stata completata, le valigie sono quasi pronte. Si parte domenica 29 giugno (e si tornerà la domenica successiva) con il “Volley Camp” giovanile organizzato dal Volley Club Frascati in collaborazione con la società di pallavolo di Monteporzio. Il responsabile di questa iniziativa è Valerio Del Carpio. «Il Camp è dedicato alle ragazze delle categorie Under 12, 13 e 14 – spiega il tecnico – e abbiamo raccolto circa trenta iscrizioni. C’è stata qualche difficoltà nel coinvolgere le nostre giovani all’appuntamento, ma alla fine il risultato è stato soddisfacente e sono convinto che le ragazze presenti vivranno una settimana molto divertente e formativa». Ovviamente all’insegna del volley. «Il gruppo svolgerà due sedute giornaliere di un paio d’ore in cui punteremo sui fondamentali tecnici già studiati durante la stagione – sottolinea Del Carpio -, ma anche negli “spazi liberi” per le ragazze ci sarà la possibilità di sfruttare il campo di beach volley e anche la piscina per rilassarsi, divertirsi e fare sport». La location scelta è di primo livello. «Alloggeremo all’interno del centro sportivo “Sporting Village” di Pieve Torina, in provincia di Macerata – dice Del Carpio -. Lì la B2 femminile del Volley Club Frascati (di cui faceva parte, come preparatore atletico, anche lo stesso Del Carpio, ndr) fece il ritiro per la preparazione lo scorso anno. E’ una struttura molto bella e dotata di ogni confort». Ma quella del “Volley Camp” non è l’unica iniziativa “estiva” messa in campo dalla società tuscolana: c’è ancora tempo anche in questa settimana, infatti, per una prova gratuita presso le strutture classiche del Volley Club Frascati, vale a dire il palazzetto dello sport e il pallone polivalente situati nel complesso sportivo della Banca d’Italia a Vermicino. Domani (martedì) e giovedì (in entrambi i casi dalle 17 alle 18,30) sono gli ultimi due giorni in cui gli appassionati di volley e i semplici curiosi potranno effettuare una sorta di “test” della famiglia del Volley Club Frascati. Per informazioni ci si può rivolgere al numero 06/9416295 in orario pomeridiano.

Fonte: Area comunicazione Ad Volley Club Frascati - advolleyclubfrascati.it - facebook.com/volleyclubfrascati - twitter.com/AdvcFrascati

mercoledì 2 aprile 2014

Federleague (rugby a XIII), il capitano della Nazionale Franzoni: «Kenya, esperienza indimenticabile»

L’esperienza vissuta in Kenya è ancora negli occhi e nel cuore della comitiva azzurra della Federleague che ha partecipato alla spedizione. Non fa eccezione il capitano della Nazionale di rugby a XIII, Giacomo Franzoni, ancora sensibilmente emozionato per questi giorni trascorsi in Africa che gli hanno lasciato grandi ricordi sportivi, ma soprattutto umani. Ed è proprio da quest’ultimo aspetto che l’azzurro parte: «E’ stata una bellissima esperienza, di quelle che ti rimangono dentro – spiega Franzoni -. Siamo stati a contatto con una popolazione meravigliosa, che è capace di ridere ed essere serena nonostante le mille difficoltà che la vita quotidiana propone. Aspetti che ti fanno riflettere: noi qui abbiamo tutto e spesso siamo arrabbiati». Calore della popolazione locale a parte, tra le esperienze della comitiva azzurra c’è senz’altro da ricordare il passaggio negli orfanotrofi di Watamu. «Giocare con bambini così sfortunati, vederli sorridere e regalare loro qualche momento di gioia è stato fantastico» sottolinea Franzoni che tra l’altro ha vissuto personalmente una splendida esperienza anche dal punto di vista sportivo. «Sono stato scelto per la prima volta come capitano della Nazionale di rugby a XIII – dice il 23enne atleta di origine umbra -. Per me è stato un grande orgoglio e una forte emozione anche perché abbiamo giocato in un campo circondato da migliaia di persone festanti ed è stata stupenda l’invasione pacifica che la gente ha fatto a fine partita per venire ad abbracciarci». L’unica piccolissima macchia è arrivata con la sconfitta subita dagli africani per 34-24. «Loro hanno approfittato della migliore adattabilità ad un clima molto caldo. La loro prestazione fisica – spiega Franzoni – ha avuto la meglio sulla nostra migliore capacità tecnica. Tra l’altro il nostro gruppo ha svolto pochi allenamenti assieme, ma col tempo sono certo che cresceremo». Il capitano azzurro, che gioca col Perugia nel rugby a XV, consiglia l’esperienza del XIII a tutti. «E’ una disciplina che può migliorare il bagaglio tecnico del rugbysta a XV – dice Franzoni -. In particolare nel XIII ci sono più placcaggi, il gioco è più dinamico e questi aspetti non possono che completare le qualità di un atleta». 

Fonte: Area comunicazione Federazione Italiana Rugby Football League - federleague.it

Frascati Scherma - Quattro splendidi podi nella prova dell'Open nazionale!

Un oro, quello di Aspromonte. Un argento, conquistato dalla Cipriani. E poi due bronzi, firmati Francesco Trani e Carolina Erba. E’ stato un grande week-end per il fioretto del Frascati Scherma che ha quasi “monopolizzato” la seconda prova di qualificazione nazionale al campionato italiano che si terrà ad Acireale. A Pesaro si è dunque piazzato sul gradino più alto del podio un Valerio Aspromonte “formato olimpico” che negli ultimi turni ha superato prima Schiavone (Mangiarotti Milano) per 15-12 e poi in semifinale Alessio Foconi (Aeronautica) per 15-9. In finale il biondo fiorettista non ha dovuto nemmeno faticare vista la rinuncia del suo sfidante Edoardo Luperi (Fiamme Oro). Nella stessa competizione si è fermato in semifinale Francesco Trani: è stato proprio Luperi a impedire una finale tutta targata “Frascati Scherma”, piegando il fiorettista tuscolano col punteggio di 15-7. Ottime notizie anche dalla gara femminile con Valentina Cipriani arrivata a giocarsi l’oro al cospetto di Martina Batini (Forestale), alla fine vincitrice con il punteggio di 15-13. La stessa Batini era stata la “giustiziera” in precedenza di altre due atlete del Frascati Scherma: in semifinale di Carolina Erba, che ha comunque conquistato un ottimo bronzo e si è tolta la soddisfazione di piegare Valentina Vezzali ai quarti, e ai quarti di Camilla Mancini, che dopo i successi in campo giovanile è stata autrice di una bella prova anche tra i grandi: per lei ottavo posto finale. Dopo le due prove di qualificazione sono questi gli atleti del Frascati Scherma qualificati direttamente al campionato italiano: nel fioretto ci saranno Valerio Aspromonte, Francesco Trani, Daniele Garozzo, Stefano Barrera, Valentina Cipriani, Carolina Erba, Camilla Mancini, Valentina De Costanzo, Marta Simoncelli e Claudia Caracciolo, mentre nella sciabola hanno ottenuto il pass Loreta Gulotta, Rossella Gregorio, Livia Stagni e Francesca Buccione. I giochi, però, non sono ancora finiti per la qualificazione: ancora molti atleti del Frascati Scherma, infatti, avranno la possibilità di qualificarsi con la prova regionale e poi quella nazionale di Coppa Italia.
Due bei risultati, infine, dagli spadisti Riccardo De Maria e Cristiano Iacoangeli, che si sono classificati rispettivamente terzo e sesto nella prova Regionale Open che si è svolta sulle pedane “casalinghe” della “Simoncelli” e ha visto tantissimi atleti ai nastri di partenza. 

Fonte: Area comunicazione Asd Frascati Scherma - frascatischerma.it

Ssd Colonna, basket - La Promozione inizia col piede giusto i play out

E’ un momento di stagione nel complesso positivo quello del settore basket della Ssd Colonna. La squadra maggiore, che milita nel campionato di Promozione, dopo una prima parte di stagione abbastanza sofferta si è ritrovata a giocare i play out per mantenere la categoria. Nel girone da quattro assieme a Blue Master Group Terracina, Ussa Olimpia Roma e Collinetta Boccea la squadra di coach Gabriele Romani ha vinto la prima partita proprio al PalaCarillo di Terracina con un netto 51-40 che il responsabile del settore basket Giuseppe Tufano commenta così. «Abbiamo sempre condotto la gara dimostrando personalità. E’ stato il primo passo verso la salvezza, ora la squadra deve continuare così considerando che retrocederà solo l’ultima di questo girone». Il prossimo turno assume un significato importante. «Domani sera (alle ore 20,45 presso la palestra di via Buozzi, ndr) ce la vedremo contro l’Ussa Olimpia che nel primo turno ha piegato, in casa, la Collinetta Boccea per 54-48 – sottolinea Tufano -. Credo che sarà una partita aperta a tutte le soluzioni e noi speriamo di spuntarla. In generale la squadra ha tutte le carte per poter centrare l’obiettivo della salvezza». Ma il momento positivo della Promozione, evidentemente, ha contagiato anche le altre formazioni del Colonna: a parte l’Under 19, che è in attesa di iniziare la Coppa Lazio (primo impegno il prossimo 18 aprile), Tufano ricorda altre due selezioni giovanili che stanno raccogliendo buoni risultati. «L’Under 16 si è qualificata ai play off disputando un’ottima prima parte di stagione e lo stesso si può dire dell’Under 13 Uisp che ha staccato il pass per i play off della sua categoria: questo gruppo proverà a giocarsi le sue carte per arrivare alle finali nazionali che si disputeranno a Rimini». Insomma il “cantiere-basket” della Ssd Colonna sta gettando delle validissime fondamenta.

Fonte: Area comunicazione Ssd Colonna - ssdcolonna.it

DOC IN TOUR

Da giovedì 3 a giovedì 17 aprile 2014, ore 21.00
Piazza delle Culture – Casa della Conoscenza
DOC IN TOUR
Documentari "in cammino", con guide di eccezione, per le tre date casalecchiesi della rassegna regionale

Giovedì 3 aprile, alle ore 21.00, presso la Casa della Conoscenza (Via Porrettana 360 – Casalecchio di Reno), il documentario Alta via dei Parchi. Viaggio a piedi in Emilia-Romagna, con Enrico Brizzi, inaugura i tre appuntamenti casalecchiesi della rassegna regionale Doc in Tour.
Giovedì 10 aprile, viaggio con Paolo Rumiz nei luoghi della Grande Guerra per L'albero tra le trincee.
Giovedì 17 aprile, per la serata conclusiva della rassegna a Casalecchio, il Viaggetto nella pianura in compagnia di Ivano Marescotti.

Tre serate a ingresso gratuito, con la proiezione di documentari prodotti in Emilia-Romagna e selezionati dalla Biblioteca C. Pavese in quanto accomunati dal tema del cammino, guidati sullo schermo da "ciceroni" di eccezione: anche nell'edizione 2014, per il sesto anno consecutivo, torna a Casalecchio di Reno la rassegna regionale Doc in Tour, con tre appuntamenti nei giovedì del mese di aprile, tutti alle ore 21.00 in Piazza delle Culture.

Giovedì 3 aprile, la rassegna esordirà con Alta via dei Parchi. Viaggio a piedi in Emilia-Romagna (Italia, 2013 – 65'), di Serena Tommasini Degna, che vede come autore e interprete Enrico Brizzi. Lo scrittore bolognese, che ha al suo attivo numerose percorrenze da "viandante" come "Italica 150. Viaggio a piedi dalla Vetta d’Italia a Capo Passero", si mette in cammino per le 27 tappe dell'Alta Via dei Parchi lungo il crinale appenninico emiliano-romagnolo, da Berceto, ai piedi del Passo della Cisa, fino al Monte Carpegna che incombe sull'Adriatico: un percorso sulle orme dei fondatori delle città lungo la Via Emilia, per scoprire il cuore più antico, autentico e resistente dell'"unica regione italiana che abbia preso il nome da una strada".

Secondo appuntamento con Doc in Tour giovedì 10 aprile, con la proiezione di L'albero tra le trincee (Italia, 2013 – 89') di Alessandro Scillitani, che ha come protagonista e co-autore il giornalista e scrittore triestino Paolo Rumiz. La video lettera ai figli di Rumiz, di ritorno da un lungo viaggio attraverso il fronte italo-austriaco della Grande Guerra, ripercorre racconti, leggende e storie tramandate dai custodi della memoria incontrati durante il cammino, tra la Trieste asburgica del 1914 e lo Stelvio, il Pasubio, l'Ortigara e il Grappa. Luoghi di bellezza straordinaria e selvaggia, teatri di sanguinose e fratricide battaglie di cui restano camminamenti, trincee e fortini, segni di un tempo che appare lontano (specie per chi, emiliano come il regista, associa la "guerra" alla Seconda Guerra Mondiale) e invece è vicinissimo.

Terza e ultima serata della rassegna giovedì 17 aprile, con l'attore Ivano Marescotti impegnato nel Viaggetto nella pianura (Italia, 2012 – 100') scritto e diretto da Francesco Conversano e Nene Grignaffini. Nel seguito di Viaggetto sull'Appennino (2009), Marescotti parte dal suo luogo natale, Villanova di Bagnacavallo, per un viaggio in lungo e in largo nella "bassa" emiliano-romagnola, tra memoria, letteratura, cinema, musica e soprattutto testimonianze e incontri. In questo block-notes ironico e autoironico riemergono così valori propri dell'Emilia-Romagna, come l’accoglienza, la disponibilità allo scambio tra le culture, la solidarietà, l’etica del lavoro, la vocazione alla creatività e all’invenzione, l’attenzione e la sensibilità alla cultura e alla conoscenza.

Doc in Tour, prima rassegna sul documentario ideata in Italia, giunge nel 2014 all'ottava edizione, la prima dopo la digitalizzazione di quasi tutti i cinema del territorio regionale – e dopo il riconoscimento culturale a pieno titolo del genere documentario nel panorama cinematografico italiano, attestato nel 2013 dalle vittorie di Sacro GRA a Venezia e di Tir a Roma –, con un programma di oltre 200 proiezioni di 20 documentari in 50 sale e spazi di tutta la Regione tra il 1° marzo scorso e il prossimo 31 maggio. Doc in Tour è organizzata da Regione Emilia-Romagna, FICE (Federazione Italiana Cinema d’Essai) Emilia-Romagna, D.E-R – Documentaristi Emilia-Romagna e Fronte del Pubblico – Cineteca di Bologna.

Ingresso libero a tutte le proiezioni
A cura della Biblioteca C. Pavese
Per informazioni: Tel. 051.598300 – E-mail biblioteca@comune.casalecchio.bo.it


Fonte: Massimiliano Rubbi - Ufficio Stampa - Casalecchio di Reno

AMARCORD RUMÂGNA

PROSEGUONO I “VENERDÌ CULTURALI” DELLA CASA DELLE AIE CON L’INCONTRO “AMARCORD RUMÂGNA” – ALLE ORIGINI DELLA MUSICA POPOLARE ROMAGNOLA CON IL TRIO IFTODE E CON L’INTERVENTO DI GABRIELE ZELLI

E’ in programma per venerdì 4 APRILE 2014, alle ore 21, nel Teatrino della Casa delle Aie, un nuovo appuntamento della stagione culturale 2013-2014, organizzata dall’Associazione Culturale Casa delle Aie Cervia. In calendario vi è l’incontro  “ Amarcord Rumâgna”, alle origini della musica popolare romagnola con il Trio Iftode: Teddi Iftode – primo violino, Radu Iftode – secondo violino e Vlad Iftode alla tastiera
Verranno eseguiti brani di Carlo Brighi (Zaclèn) e di autori di fine Ottocento ed inizio Novecento, che ci porteranno alle origini della musica popolare in Romagna. 
Condurrà la serata Gabriele Zelli, grande studioso e cultore delle tradizioni romagnole, che oltre ad inquadrare storicamente la serata musicale, presenterà aneddoti e racconti sulla Romagna e i romagnoli.
L’ingresso è libero e gratuito. In occasione della serata culturale la gestione del Ristorante della Casa delle Aie, che fa capo ai fratelli Battistini, presenterà interessanti proposte di degustazione di piatti della tradizione gastronomica romagnola (INFO tel. 0544 927631) 

L’iniziativa in programma venerdì 4 aprile rientra all’interno di un calendario di 20 incontri culturali organizzati dall’Associazione Culturale Casa delle Aie Cervia, avviati a partire dal mese di novembre 2013 e che si concluderanno alla fine di aprile 2014. Si sta completando un programma che ha coperto e copre  un ampio ventaglio di interessi culturali, legati  alla storia, alle tradizioni, alla cultura e all’ambiente di Cervia e della Romagna, Un programma arricchito da commedie dialettali, spettacoli musicali ed iniziative mirate a valorizzare le tradizioni enogastronomiche romagnole.

Fonte: Dott. Andrea Foschi - Comune di Cervia - Responsabile Ufficio stampa

giovedì 21 novembre 2013

Filmmaker. Del Corno: "Un festival che si rinnova insieme al cinema e alla città"


Il 29 novembre inaugurazione al cinema Manzoni con la cine-installazione 'Alberi' di Michelangelo Frammartino 

Milano, 20 novembre 2013 - Milano si appresta ad accogliere la nuova edizione di Filmmaker, dal 29 novembre all'8 dicembre, per dieci giorni di proiezioni di film, workshop e incontri. Il momento di apertura del festival è dedicato alla cine-installazione 'Alberi' di Michelangelo Frammartino, presentata in anteprima nazionale al Cinema Manzoni, storica sala milanese al centro di un progetto di riqualificazione insieme alla sua galleria. La chiusura è invece affidata a 'I corpi estranei' di Mirko Locatelli, appena presentato al Festival Internazionale del Film di Roma, mentre mercoledì 4 dicembre sarà la volta del film che a Roma ha vinto: 'Tir' di Alberto Fasulo. 

I luoghi del festival saranno lo Spazio Oberdan in viale Vittorio Veneto 2, la Fabbrica del Vapore in via Procaccini 4, il Cinema Palestrina in via Palestrina 7, il Cinema Manzoni in Galleria Manzoni, via Manzoni 42. 

"Filmmaker - ha dichiarato l'assessore alla cultura Filippo Del Corno - rappresenta un momento centrale della vita culturale e cinematografica della nostra città. Un festival storico, che si è rinnovato seguendo l'evoluzione costante delle modalità di produzione e distribuzione del cinema milanese, italiano e internazionale. Un festival che, in oltre trent'anni di attività, ha ripensato la città, attraverso i suoi luoghi e le sue funzioni culturali. Da questo punto di vista riteniamo di grande rilievo l'evento di inaugurazione del festival che si svolgerà al cinema Manzoni con la prima nazionale della cine-installazione 'Alberi' di Michelangelo Frammartino. La presenza di questa straordinaria opera d'arte nella sala di via Manzoni testimonia come la cultura avrà un ruolo significativo nel progetto di riqualificazione che è in corso sul cinema, sul teatro e sulla galleria". 

Filmmaker è una manifestazione che, in un modo sempre più adeguato al  presente e all’importanza che il cinema del reale va assumendo, ripropone  da oltre 30 anni  un modello peculiare nel quale la scoperta di autori  internazionali è stata affiancata dal sostegno produttivo che ha  contribuito all'affermazione di registi come Silvio Soldini, Paolo Rosa,  Bruno Bigoni e, in anni più recenti, Alina Marazzi, Leonardo Di Costanzo,  Giovanni Maderna, Michelangelo Frammartino, Antonio Bocola e Paolo Vari,  Federico Rizzo, Tekla Taidelli, Bruno Oliviero, Martina Parenti, Mirko  Locatelli. 

Fondamentale, nell’evoluzione del Festival, anche la pratica laboratoriale  certificata da seminari, accompagnati dalla retrospettiva di tutti i loro  film, di Luc e Jean-Pierre Dardenne, Frederick Wiseman, Rithy Panh, Johan  van der Keuken, Ulrich Seidl, Claire Simon e numerosi incontri (Tizza  Covi-Rainer Frimmel, João Pedro Rodrigues, João Rui Guerra de Mata, Noelle  Pujol, Tonino de Bernardi). 

Accanto al Concorso internazionale (9 film) e alla Retrospettiva Ross  McElwee, si declinano le proposte delle sezioni Fuori Formato (14 titoli),  Eventi speciali (7 appuntamenti), Prospettive (8 proposte), Nutrimenti  Terrestri Nutrimenti celesti  con le produzioni dei lavori di Rita Casdia,  Lorenzo Apolli, Alessandra Locatelli e 6 work-in-progress, tra i quali,  Frastuono di Davide Maldi che si aggiudica il Premio Passion - Silvano  Cavatorta. 

I film del Concorso Internazionale sono: Pays Barbare di Yervant Gianikian  e Angela Ricci Lucchi, Stop the Pounding Heart di Roberto Minervini, A  Spell to Ward off the Darkness di Ben Rivers e Ben Russell, Skurstenis  (Chimney) di Laila Pakalnina, E agora? Lembra-me di Joachim Pinto, Feng Ai  (Follia e amore) di Wang Bing, Youmen di J.P. Sniadecki, Electro Moscow di  Dominik Spritzendorfer e Elena Tikhonova, Orlando ferito di Vincent Dieutre.   

La sezione Fuori Formato raccoglie 14 titoli significativi del cinema di  ricerca contemporaneo. Oltre a omaggiare Helga Fanderl e Paolo Gioli -  quest’ultimo con 4 lavori - la sezione dedica uno speciale al cinema greco  presente con Aluminium of Greece di Roussos Koundouros e Sto Lyko di Aran  Hughes e Christina Koutsospyrou. In programma anche i focus Sguardi,  lavoro, macchine, Etnografia e trance , Found footage, memorie, redenzione  oltre a O quinto Evanxeo de Gaspar Hauser, opera prima di Alberto Gracia,  vincitrice del Premio Fipresci all’ultimo Festival di Rotterdam. 

Nello spirito di novità del Festival, si apre quest’anno la sezione  Prospettive che propone 8 opere firmate da promettenti cineasti italiani. 

Tra gli Eventi speciali Materia oscura di Massimo D’Anolfi e Martina  Parenti, I Paisan di Giuseppe Morandi, Absolute Beginner di Daniele  Maggioni e un doppio ricordo di Paolo Rosa, un grande artista scomparso  recentemente, con l’ultimo film che ha diretto, Il Mnemonista, e il making  d’autore Mnemo – Diario di Giuseppe Baresi.  La Retrospettiva (9 titoli) è dedicata quest’anno al cinema di Ross  McElwee, documentarista americano che con i suoi diari visivi delicati e intensi, corrosivi e ironici, ha raccontato gli ultimi quarant’anni della  società americana. 

Tre gli Workshop in programma a cura del Milano Film Network: il  laboratorio Forme di scrittura del reale: McElwee, Morandi e Simon propone  3 master class per approfondire le nuove forme del documentario. Infine, in collaborazione con Milano Film Network e Comune di Milano, la  proiezione di Milano 2013, Seize the Time, un film collettivo realizzato  all’interno del workshop condotto alcuni mesi fa da Sylvain George. 
Filmaker è sostenuto da Comune di Milano-Assessorato Cultura, Provincia di Milano, Ministero Beni e Attività Culturali, Fondazione Cariplo, Mantù,  SPI-CGIL, Goethe Institut Mailand. 

Abbonamento Festival intero euro 25,00 – ridotto per studenti universitari e per under 18 euro 15,00 Ingresso giornaliero euro 5,00 (cineinstallazione 'Alberi' 4 euro) 

Tutte le info su www.filmmakerfest.com. 

Fonte: Anna Zuani - Segreteria Ufficio Stampa - Comune di Milano

PROGETTO “MUNDO AFORA”: AL TEATRO DEGLI AMICI DUE GRANDI CONCERTI


- Il primo spettacolo è in programma questo sabato: un omaggio alla tradizione popolare argentina con il “Colectivo Del Barrio”.

Si svolgerà sabato 23 novembre, alle ore 21.15 presso il Teatro degli Amici di Bellaria Igea Marina, il primo di due concerti curati da Marcello Vasini e presentati da “Mundo Afora”, progetto che promuove la diffusione di sonorità dal mondo, anche grazie alla partecipazione di artisti di altissimo livello.

Sul palco di via Ennio 91 si esibiranno questa settimana gli artisti del “Colectivo Del Barrio”, proponendo uno spettacolo dal titolo “Pasiòn argentina”: uno spettacolo di danza e musica dedicato alla tradizione popolare argentina. 
Uno show che debutta nel 2011 e ottiene da subito i favori di importanti teatri e festival italiani. Sul piatto non solo i celbri “tango” e “milonga”, ma un viaggio omnicomprensivo attraverso il panorama del folklore dell’immenso paese sudamericano: un patrimonio di ritmi e danze ancora semisconosciuto al di fuori dei confini nazionali.

La musica è il filo conduttore che accompagna lo spettatore nel bel mezzo del carnevale di “Humauaca” (Ande argentine) o di una “chacarera” santiaguenha, nella calma profonda di una “Videla” di Catamarque o nella sensualità dei Tango di Buenos Aires.
I ballerini interpretano la danza con eleganza e sapienza, utilizzando di volta in volta le vesti tipiche, mentre la musica segue questo viaggio geografico e culturale con le molteplici sonorità evocative che gli strumenti etnici del polistrumentista Hilario Baggini suggeriscono.

Ed è proprio la ricchezza ritmica, timbrica e coreografica di questo spettacolo, insieme alla caratura dei suoi interpreti, ciò che rende “Pasion Argentina” una gemma artistica di alto interesse culturale, un’esperienza coinvolgente, in viaggio dentro il cuore dell’ Argentina.
Il polistrumentista Hilario Baggini dispone di un vero e proprio “arsenale” di strumenti tipici a corda (charango, roncolo, chitarra) e a fiato (quena, sikus, flauto, moxenio…) mentre il suo immancabile compagno di viaggio Andrès Langer siede al pianoforte. Il fulcro ritmico è affidato al set multietnico ed all’estro del batterista e percussionista Marco Canotti. Il gruppo si completa con la voce del cantante colombiano Carlos Forero.

Il secondo appuntamento presentato da Mundo Afora, "Correnteza”, è annunciato per venerdì 20 dicembre, con Gabriele Mirabassi, Cristina Renzetti e Roberto Tauficla alle prese con la musica di Tom Jobim “e dintorni".

Ingresso ai concerti 10 euro;

Fonte: Dott. Raffaele Rizzuti - Ufficio Stampa e Comunicazione - Comune di Bellaria Igea Marina

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Press Release Distribution